IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Castel del Monte, estate d’autore

Inizia domani domenica 10 agosto la terza edizione di “Castel d’autore”, diretta da Mauro Liberatore e organizzata dall’amministrazione comunale di Castel del Monte con i patrocini della provincia de L’Aquila e della Regione Abruzzo e la partnership dell’Ente morale dell’istituto cinematografico dell’Aquila “La lanterna magica”. Tutti gli appuntamenti della rassegna, che termina il 5 settembre, sono ad ingresso gratuito.

Domani domenica 10 agosto alle 21.00 nel Teatro F. Giuliani Alessandro Haber, vincitore di 5 nastri d’argento e un David di Donatello, porterà in scena lo spettacolo “Haber/Bukowski”, celebrando così il ventennale della scomparsa del poeta e scrittore statunitense. Il poeta e scrittore Charles Bukowski pubblicò il primo libro a cinquant’anni, dopo una vita ai margini, senza cedere ai compromessi. Alessandro Haber è noto per essere attore cinematografico e teatrale; per la sua interpretazione in Zio Vanja di A. Čechov si è aggiudicato nel 2006 il premio teatrale Vittorio Gassman.

Lunedì 11 agosto, alle 18, il teatro Giuliani sarà scenario della originale rassegna di poesie “Parole liquide”: nel corso della degustazione di vini delle aziende “Pievalta”, “Torre dei Beati” e “Valle Reale” guidata dal giornalista enogastronomico Antonio Paolini, le voci recitanti di Benedicta Boccoli e Claudio Botosso, introdotte da Umberto De Carolis, interpreteranno le poesie di quattro autori rappresentanti altrettante generazioni, ossia Gilberto Centi, Riccardo Benvenuto, Cristina Mosca e Dante Aloisio.

«Trovo che l’oltre, l’altrove e la natura siano tre concetti fondanti per la Poesia e l’essere poeta, così ho scelto i vini sugli stessi principi – spiega Antonio Paolini in riguardo a “Parole liquide” – Il poeta è per definizione “oltre” la prosa, il linguaggio delle cose e del quotidiano, è “altrove” rispetto alla realtà effettuale e contestuale, è “natura” perché è indotto a scrivere dal suo Dna. Assaggeremo il vino spumante di qualità extra brut “metodo classico” “Perlugo” dell’azienda marchigiana “Pievalta”, che ha le sue radici “altrove”, in Franciacorta, ed è nata per sposare l’uva bandiera del nuovo luogo prescelto, il Verdicchio. Seguirà l’Abruzzo doc Pecorino “Giocheremo con i fiori” dell’azienda “Torre dei Beati”, di Loreto Aprutino, che fonda tutta la sua filosofia aziendale sulla “natura”, una viticoltura ecocompatibile e biologica, tanto da riportare in campagna le lucertole che finiscono sul tavolo di selezione manuale delle uve. La degustazione si concluderà con il Montepulciano d’Abruzzo doc “Vigneto Sant’Eusanio”, dell’azienda di Popoli “Valle Reale”, che è andata “oltre” gli schemi della viticoltura locale, tanto salvando con amore i vecchi vigneti quanto varandone di nuovi. “Vigneto Sant’Eusanio” nasce a 500 metri su terreno sassoso, magrissimo, mai irrigato».

“Castel d’autore” proseguirà, dal 19 al 22 agosto, con la rassegna cinematografica a cura di Claudio Botosso “Gli Italiani e la Guerra”, che si svolgerà nel teatro Giuliani dalle 21,30, e si concluderà con il concerto “ReTour” degli Avion Travel, il 5 settembre alle ore 21.30 presso la zona sportiva San Salvatore.

X