IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Provincia L’Aquila, 675 mila euro per zone montane

La Giunta provinciale dell’Aquila ha deliberato stamani, con proprio atto, l’approvazione del programma di attività relativo alla tutela, protezione e valorizzazione del territorio montano. Le risorse previste sono di 675.000 euro per l’impiego in opere di manutenzione che andranno a beneficio di differenti zone della provincia: Sulmona, Magliano dei Marsi e Celano.

In particolare, si tratta di tre diversi interventi, per cui sono stati redatti specifici studi di fattibilità: la prima area di intervento riguarda la manutenzione del sentiero per il rifugio Casa delle Vacche, in località Badia di Sulmona, per cui si prevede di impiegare la somma di 300.000 euro; la seconda opera consisterà nel recupero idrogeologico del tracciato storico di epoca romana a Magliano dei Marsi, per 200.000 euro; mentre il terzo intervento previsto sarà la riqualificazione ambientale in località Colle Felicetta nel Comune di Celano, per 175.000 euro. Sono tutti inseriti in un programma di finanziamenti della Regione Abruzzo, che, nell’ottica di sviluppo dei territori montani, ha stanziato nel 2005 dei contributi in favore delle amministrazioni provinciali.

«La riqualificazione ambientale è tra gli interventi ritenuti di maggiore necessità per la nostra regione, che detiene un patrimonio ambientale di inestimabile valore – ha commentato il presidente della Provincia Antonio Del Corvo – Si tratta di una proposta progettuale importante che vuole essere l’ennesima dimostrazione del nostro impegno e della nostra sensibilità verso temi come il rispetto per l’ambiente, l’importanza della diffusione della conoscenza delle origini, della storia, e anche attraverso la creazione di itinerari naturalistici, storici, enogastronomici e religiosi per modelli rinnovati di città, il recupero degli spazi aperti e l’incremento dell’offerta di verde pubblico».

«E’ evidente che andando avanti speditamente nella realizzazione delle opere non stiamo lasciando nulla di incompiuto, visto il continuo positivo deliberare di questa amministrazione e ciò lo facciamo nonostante la situazione di stallo in cui l’ente è costretto ad operare», ha sottolineato la vice presidente Antonella Di Nino. «A chi si ostina a sostenere l’inutilità dell’ente Provincia – ha aggiunto – noi vogliamo rispondere e continueremo a farlo con risultati utili come questo».

X