IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

UnivAq, finanziati tre progetti

La Regione Abruzzo ha approvato il finanziamento di tre progetti presentati dall’Università degli Studi dell’Aquila in vari ambiti del Po Fse Abruzzo 2007-2013.

I PROGETTI

Progetto speciale multiasse “App Abruzzo”, per l’attivazione di un servizio finalizzato alla creazione di competenze specialistiche nell’ambito delle applicazioni mobili, contribuendo così alla crescita imprenditoriale e allo sviluppo regionale (budget totale: 698.264,46 euro).

Progetto presentato da UnivAQ in raggruppamento temporaneo di impresa (Rti) con Fi.r.a. S.p.a. (capofila), Università degli Studi di Teramo, Fondazione Politecnico di Milano, Sia Abruzzo s.r.l. e D-Pixel Milano.

Progetto speciale sovvenzione globale “Più ricerca e innovazione” per il finanziamento di azioni formative sulle Innovation Management Techniques (Imt), abbinate all’erogazione di borse di ricerca (budget complessivo: 450.000,00 euro).

Progetto presentato da UnivAQ, in partenariato con l’Università degli Studi di Teramo (capofila) e l’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara.

Nell’ambito di tale progetto saranno finanziate anche 90 borse per attività di ricerca.

Progetto speciale sovvenzione globale “Più ricerca e innovazione” per il finanziamento di progetti di innovazione organizzativa o manageriale, abbinate all’erogazione di borse lavoro (budget complessivo: 232.500,00 euro).

Progetto presentato da UnivAQ in partenariato con Cnos-Fap.

Nell’ambito di tale progetto saranno erogate 20 borse lavoro destinate a giovani professionisti residenti in Abruzzo.

Il finanziamento ricevuto da questi tre progetti, come si legge in una nota diffusa dall’università aquilana, «costituisce un importante traguardo in un contesto nazionale in cui l’attenzione e i finanziamenti per la ricerca, già inizialmente limitati rispetto ad altre nazioni, sono andati progressivamente riducendosi». «Rappresenta inoltre – prosegue la nota – un ulteriore riconoscimento, dopo quello già ricevuto dall’Ateneo aquilano in ambito internazionale con il recente finanziamento di due progetti europei (Eramus Mundus), confermando così la sua competitività anche in ambito regionale».

X