Quantcast

Schiuma nel Tordino, analisi dell’Arta

Più informazioni su

«Le prime analisi effettuate dall'Arta sul fiume Tordino evidenziano dati rassicuranti e comunque entro le norme di legge». E' quanto si legge in una nota RegFlash.

«L'allarme - si legge ancora nella nota - è scattato ieri mattina, quando sulla superficie del corso d'acqua è stata notata una spessa coltre di schiuma bianca mista a residui presumibilmente derivanti da rifiuti zootecnici, eventi che hanno purtroppo causato la morte di svariati esemplari di fauna ittica presente nel corso d'acqua. A conclusione delle indagini prontamente avviate dal Corpo Forestale dello Stato e dalle altre forze dell'ordine si potranno desumere origini e cause dello sversamento. Alcuni esemplari ittici, peraltro, sono stati da subito portati presso il vicino Istituto Zooprofilattico per le tanto opportune quanto doverose analisi. Nella giornata odierna, inoltre, i controlli sono continuati a cura dell'Arta, effettuati sia su prelevi idrici che sul terreno costituente l'alveo fluviale. I primi dati sull'acqua sono rassicuranti, evidenziando valori ampiamente entro la norma. Le analisi sui campioni di terreno prelevati, invece, evidenziano la permanenza di sostanze inquinanti, comunque di natura organica e assolutamente non tossica. Tale ultimo dato ha, comunque, indotto l'Agenzia Regionale a disporre l'avvio delle procedure di rito per l'effettuazione delle relative operazioni di bonifica».

«I tecnici dell'Arta, infine - conclude la nota - hanno fornito ampie rassicurazioni circa la assoluta non incidenza di qualsivoglia effetto dell'evento sulla qualità delle acque marine, il cui grado di balneabilità resta assolutamente inalterato».

Più informazioni su