Quantcast

Marsica ‘calpestata’ da Regione, la rabbia dei consiglieri

I Consiglieri di Maggioranza del Comune di Avezzano, Emilio Cipollone, Fabrizio Amatilli e Nicola Pisegna Orlando, esprimono «la loro ferma contrarietà e sbigottimento», così si legge in una nota, alle decisioni prese dalla Giunta Regionale nella seduta dell'8 luglio 2014 con Del. 468, relativa alle “Candidature delle aree territoriali per aiuti a finalità regionali ai sensi dell'art 107.3.c del TFUE per il periodo 2014-2020, ai sensi degli orientamenti sugli aiuti di Stato 2014-2020, di cui alla comunicazione 2013/c 209/01 – Superamento della DGR 338/2014 e conseguente nuova zonizzazione”.

«La decisione di escludere dai fondi europei la Marsica, - si legge ancora - che conta due aree industriali, quella di Avezzano e quella della Piana del Cavaliere, entrambe in evidente stato di difficoltà economica, determina mancanza di nuovi investimenti da parte di aziende e imprenditori non solo locali ma provenienti da tutto il territorio nazionale.

L'esclusione da parte della Giunta Regionale dai suddetti aiuti arrecherà un gravissimo danno ad un territorio che è stato una vera eccellenza nei rapporti import export in periodi in cui non si avvertivano venti di crisi».

«Ora invece la Marsica si trova a subire - conclude la nota - una crisi economica al pari degli altri territori abruzzesi.

I Consiglieri del Comune di Avezzano, consapevoli della grave decisione adottata dalla Giunta Regionale e dalle dichiarazioni del Vice Presidente Lolli, che non rassicurano affatto il nostro territorio invitano tutta la maggioranza a sottoscrivere un ordine del giorno, che sarà discusso nel prossimo consiglio comunale, affinché venga dato mandato al Sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, di organizzare un incontro pubblico urgente con il Presidente della Giunta Regionale, Luciano D'Alfonso, con gli amministratori locali e gli imprenditori di Avezzano e della Marsica».

[url"Torna alla Home Targato Az"]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]