«Continueremo a monitorare la sanità locale»

«In merito alla visita della quinta commissione consiliare “Controllo e Garanzia”, che peraltro non era al completo, all’ospedale San Salvatore è opportuno effettuare alcune considerazioni». A sottolinearlo, attraverso una nota congiunta, sono i capigruppo in Consiglio comunale Maurizio Capri (Pd), Giuliano Di Nicola (Idv), Ermanno Giorgi (Centro Democratico), Giustino Masciocco (Sel), Antonio Nardantonio (Psi), Enrico Perilli (Prc) e Salvatore Placidi (Cattolici Democratici).

«In primo luogo - si legge nella nota - non è compito del Consiglio comunale promuovere o bocciare il direttore generale di un’azienda sanitaria, bensì di altro organismo, cui sono demandate la nomina o la revoca. In secondo luogo i dati forniti nel corso dell’incontro con i vertici della Asl necessitano di approfondimenti e di un’attenta valutazione. Destano infatti preoccupazione alcune scelte recentemente assunte dai vertici della Asl e da noi non assolutamente condivise. Continueremo, dunque, a monitorare il livello del servizio sanitario, riportando però la competenza in materia nella sede opportuna e deputata, vale a dire la terza Commissione consiliare “Politiche sociali, culturali e formative”. Nel frattempo aspettiamo che il direttore generale Silveri accetti l’invito, da tempo formulato dal Consiglio comunale, a partecipare ad una seduta consiliare dedicata alle problematiche della sanità locale. Invito da lui pubblicamente declinato con motivazioni pretestuose».