Quantcast

L’Aquila, un autovelox per la SS80

Spunta un nuovo autovelox sulla strada statale 80. Automobilisti aquilani avvisati. La novità, che mira al controllo del traffico stradale e alla sua stretta sorveglianza, sarà introdotta nel circuito cittadino molto presto.

La delibera di attuazione risale dell’ottobre scorso. Da ieri sono iniziate ad apparire le prime postazioni arancioni,in varie zone della città.

La scelta è caduta sulla strada statale 80 perché, secondo l'opinione della Polizia Municipale aquilana, molto spesso in quella zona, la velocità assunta dalle auto sarebbe fin troppo eccessiva.

Altri sei autovelox verranno posizionati in altrettanti punti nevralgici cittadini, dove v'è il concreto rischio di correre un po' troppo con la propria vettura, nonostante i molti segnali stradali di limite di velocità - collocati sul ciglio delle stesse strade - esortino al contrario.

Per ora manca la segnaletica obbligatoria. Le cabine, inoltre, risultano ancora vuote. Quando saranno finalmente a regime, solo in una verrà messo il vigile autovelox, a rotazione.

I dissuasori arriveranno nei giorni vicini all’insediamento del capo della Polizia municipale, Ernesto Grippo che ha preso servizio proprio ieri nel capoluogo abruzzese, per sostituire l'ex Eugenio Vendrame.

Una novità che verrà accolta molto bene da chi giornalmente ha a che fare con automobilisti frettolosi. Controllare la guida sulle strade sarà il primo passo per far diventare anche L'Aquila una città a prova di pedone.