Rapina sul lungomare, due arresti

Ha vissuto una brutta esperienza la scorsa notte una 40enne teramana, vittima di una rapina ad opera di una coppia che ha agito in vero e proprio stile "Bonnie & Clyde".

La donna, che era seduta su una panchina del lungomare Marconi, è stata avvicinata da un uomo che, armato di una pietra, l'ha minacciata di morte chiedendole di consegnargli la borsa con soldi e cellulare. Mentre accadeva ciò, una donna, complice dell'uomo, si preoccupava di fare da 'palo' per coprire la rapina.

Tra vittima e aggressore c'è stata una colluttazione, nel corso della quale la donna ha perso il cellulare raccolto e portato via dalla coppia, che si è data alla fuga. Sul posto dell'aggressione è sopraggiunto il fidanzato della vittima che ha dato l'allarme al 112 e una pattuglia di carabinieri si è messa all'inseguimento dei rapinatori, intercettati nella zona delle pinete e bloccati.

I due sono stati identificati per l'albanese Alba Erexhaj e la genovese Jessica Ceppo, entrambi 19enni ed incensurati. I due sono stati arrestati per concorso in rapina e trattenuti in camere di sicurezza in attesa del processo per direttissima.