Politica

Allarme salmonellosi, dubbi su ordinanza

Una riunione della terza Commissione consiliare, Politiche sociali, culturali e formative, da convocare con urgenza, in merito all'ordinanza sindacale con la quale si dispone il divieto di captazione di acque superficiali a causa di una «endemia di salmonellosi umana».

E' quanto ha chiesto, con una nota scritta indirizzata al presidente della terza Commissione Adriano Durante, il consigliere comunale Daniele Ferella, capogruppo di "Tutti per L'Aquila".

«Considerate le necessità di tutela della salute pubblica - si legge nella richiesta a firma di Ferella - che ha portato il Sindaco a dover firmare, su sollecitazione della Asl, l'ordinanza contenente il divieto di captazione delle acque superficiali, a causa di una endemia di salmonellosi umana, e alla luce del fatto che siamo in un periodo in cui è indispensabile poter irrigare le colture, a salvaguardia delle produzioni agricole, si richiede con estrema urgenza di convocare la terza Commissione consiliare sull'argomento».

Il consigliere richiede altresì «la presenza, alla riunione, del sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, dei rappresentanti della Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila e del Consorzio di Bonifica per cercare di fare chiarezza - si legge ancora nelle nota a firma di Ferella - su quanto sta accadendo nei nostri corsi fluviali, con particolare attenzione alla situazione sanitaria e di tutela della salute pubblica ma anche per capire se, e in che modo, sia possibile andare incontro alle necessità dell'agricoltura locale che ha ancora una grande valenza socio-economica per molte famiglie».