Quantcast

Di Pietro: «IdV il cane da guardia dell’Abruzzo»

«Lasciamo a D'Alfonso il compito di farsi la sua squadra. Noi appoggeremo questa maggioranza e, ce lo lasci dire presidente, saremo anche i cani da guardia, affinché la trasparenza, l'efficienza e le mani pulite siano i punti di riferimento. Noi non siamo stati esclusi dalla Giunta, abbiamo fatto un passo indietro prima ancora che si valutasse la nostra posizione».

Lo ha affermato il fondatore dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, a margine di un incontro pubblico con gli elettori a Pescara, parlando della Regione Abruzzo guidata dal neogovernatore Luciano D'Alfonso. Presenti all'incontro anche il coordinatore regionale dell'Idv, Alfonso Mascitelli, e il neo capogruppo in Consiglio regionale, Lucrezio Paolini.

«Abbiamo deciso responsabilmente di far parte di questa maggioranza e appoggiare D'Alfonso - ha sottolineato Di Pietro - mantenendo fermo l'impegno per cui abbiamo fatto le primarie: massima trasparenza, massimo controllo delle spese, perché una delle maggiori ragioni per cui in Abruzzo ci sono pochi soldi per fare tutto è perché si è speso molto».

Di Pietro ha poi ribadito: «Siamo in questa maggioranza e faremo in modo che il Governo D'Alfonso possa agire in modo efficiente, ma trasparente. Se, ad esempio, ci dovesse essere qualche sveltina - ha detto rispondendo ai cronisti - ci faremo carico di denunciarla, perché qui non siamo ad Arcore e i festini con le minorenni non si fanno».

Sulle vicende giudiziarie del neo governatore Di Pietro ha detto: «Di udienze D'Alfonso ne ha avute già tante e mi pare che le abbia superate brillantemente. Oggi - ha concluso - bisogna aspettare le nuove udienze con rispetto e serenità nei suoi confronti e nei confronti dei giudici».