Quantcast

Giunta Abruzzo, Mascitelli: «D’Alfonso non perda tempo»

«Sono ormai sei mesi che l’Abruzzo è condannato ad una ordinaria amministrazione per la irresponsabile [i]prorogatio[/i] votata dalla maggioranza del vecchio Consiglio. La nostra regione ha di fronte a se impegni urgenti, scelte e decisioni importanti e scadenze non più prorogabili, dall’emergenza del lavoro al Piano sanitario, sino alla riprogrammazione delle risorse comunitarie. Per questo il presidente D’Alfonso deve mettere subito a lavoro e a pieno regime la nuova giunta regionale. Gli abruzzesi ci hanno votato per cambiare radicalmente la nostra regione e non per vederci contrapposti o conflittuali». Lo ha detto il segretario regionale dell’IdV Alfonso Mascitelli al termine dei lavori dell’esecutivo regionale del suo partito, che si sono svolti domenica mattina.

«Noi dell’IdV - spiega Mascitelli - non abbiamo alcuna intenzione di frapporre ostacoli o rallentamenti sulla scelte che verranno fatte in questa fase dalle prerogative del presidente. L’esecutivo regionale del nostro partito, all’unanimità, ha confermato piena fiducia nel nostro eletto, l’avvocato Paolini, e la sua piena dignità ad essere presente in giunta. Se però dovranno essere messe al bando logiche spartitorie, noi faremo la nostra parte, con la convinzione che ognuno farà la sua. E poiché l’Abruzzo non ha tempo da perdere, l’IdV chiede da subito di partecipare a pieno titolo ad un lavoro comune e condiviso, che dovrà riguardare una riforma vera e radicale della macchina regionale, a partire dagli enti strumentali sino alla riorganizzazione dell’efficienza dei diversi settori amministrativi. Sia il presidente D’Alfonso che i partiti su questo hanno preso impegni ben precisi con gli abruzzesi e su questo noi metteremo a disposizione tutte le nostre forze e le migliori competenze».