L’Aquila, 68mila euro per la strada del Chiarino

La giunta comunale dell'Aquila ha approvato una proposta deliberativa, presentata dall’assessore agli Usi civici Lelio De Santis, riguardante la realizzazione di lavori per la messa in sicurezza della strada del Chiarino, nel territorio della frazione di Arischia. Il provvedimento, per il quale è stata impegnata una somma pari a circa 68mila euro, si è reso necessario a causa di una frana che, nei mesi scorsi, ha interessato l’area.

«Gli eventi franosi – ha spiegato l’assessore De Santis – si sono verificati l’inverno scorso e si sono manifestati con smottamenti in tre diversi punti della strada, determinando una modifica della carreggiata o la sua ostruzione. Il settore comunale Ambiente, insieme con il Corpo forestale dello Stato e con i tecnici della società Gran Sasso Acqua, ha monitorato la situazione attraverso numerosi sopralluoghi e ha individuato le opere da effettuare affinché si possa tornare ad una normale percorribilità della strada».

«I lavori – ha proseguito l’assessore – consistono nel consolidamento e nel rispristino del fondo stradale e in interventi di manutenzione, finalizzati alla regimazione delle acque meteoriche, cui è riconducibile la causa dei dissesti. Trattandosi di opere da eseguire con urgenza, abbiamo stornato dal bilancio la somma necessaria, pari a 67mila 923 euro».

«Ricordo – ha concluso l’assessore – che la strada ha un’importanza sia in termini di collegamento tra le zone interne che sotto il profilo turistico e naturalistico. La sua messa in sicurezza, pertanto, consente il ripristino della tutela dell’incolumità di quanti la percorrono quotidianamente».