Vittima di 4 furti, imprenditore aquilano disperato

Quattro furti in un anno e mezzo allo stesso bar che si trova presso un distributore di benzina nelle vicinanze dell'uscita autostradale L'Aquila Est e un imprenditore aquilano ora minaccia di emigrare, lamentandosi per la poca vigilanza.

«Non c'è assolutamente controllo e non vedo il motivo per cui io, piccolo imprenditore aquilano, debba solo continuare a perdere tempo e soldi qui», dichiara Giovanni Gambacurta, il titolare del bar Km32 che, solo la scorsa notte, è stato vittima dell'ennesimo colpo, senza contare tutte le altre piccole azioni criminose con cui è costretto a fare i conti già da un po' di tempo.

«Se mi va bene - racconta infatti - a volte mi rubano solo i pasticcini che il forno da cui mi rifornisco lascia fuori durante la notte». Come già avvenuto in precedenza, anche questa volta i malfattori sono riusciti ad appropriarsi degli spiccioli presenti all'interno del locale, di bevande e di alcuni beni di consumo.

Come se non bastasse, hanno poi gravemente danneggiato i vetri, i pavimenti e la cassa che lo stesso titolare aveva appena fatto riparare a seguito di uno dei furti avvenuti in precedenza.

«Non è tanto quello che rubano il problema - prosegue - sono più che altro i danni allo stesso locale, tanto che ormai ho cominciato addirittura a lasciare la porta aperta per evitare che i ladri rompano gli infissi per poter entrare». Gambacurta riferisce infine di diverse denunce alle forze dell'ordine e alle istituzioni.