Quantcast

Asl 1, 1700 tessere sanitarie bloccate

Tessere sanitarie bloccate per 1700 persone, nella Asl 1 Avezzano Sulmona L'Aquila, in seguito a un errore sull'esenzione dei ticket.

A sollevare quello che è diventato un vero e proprio caso, il Tribunale dei diritti del Malato Abruzzo, tramite l'avvocato Catia Puglielli, la quale - in una conferenza stampa a Sulmona - ha annunciato una valanga di ricorsi contro il provvedimento che interessa i cittadini che hanno dei debiti con la Asl.

Ma, secondo il Tribunale del malato anche tantissimi utenti che hanno patologie per le quali non è previsto il pagamento del ticket, avrebbero ricevuto la lettera dall'Agenzia delle entrate che invita i cittadini a regolarizzare la loro posizione con la Asl.

Il blocco della tessera sanitaria impedisce qualsiasi prenotazione anche visite o esami a pagamento. «La legge non prevede il blocco del tesserino sanitario - ha sottolineato l'avvocato Puglielli - la situazione sta creando dei seri problemi soprattutto alle persone che non possono pagare il pregresso e la relativa mora in un'unica soluzione. E se si decide per il pagamento dilazionato non si può accedere ai servizi sanitari finché non si è saldato tutto il debito". Secondo il Tribunale del malato, la paradossale situazione si sarebbe creata per un difetto di comunicazione tra cittadini e Asl, «che avrebbe dovuto accertare preventivamente l'effettivo diritto delle esenzioni - ha spiegato Puglielli - così, invece, con accertamenti a posteriori e i cosiddetti avvisi di cortesia, che sono poi ingiunzioni di pagamento, si è creata questa situazione paradossale del blocco delle tessere, che in casi di urgenze e necessità lede i diritti fondamentali del cittadino».