Quantcast

Accademia dell’Immagine, proscioglimento di massa

Scagionati definitivamente per aver tenuto un comportamento giudicato corretto: il sindaco di L'Aquila, Massimo Cialente, Carlo Petricca, Magda Spina, Francesca Ruzza, Valria De Nardis, Teresa Di Benedetto, Giancarlo Iannucci, Maria Loiacono, Paola Lombardi, Gabriele Lucci, Michela Marocco, Rinaldo Aristotile, Francesco Castri, Giuseppe Chiaravalle, Giovanni Chillante, Francesca Ciccone, Fabiana Marzano, Valentina Massaro, Alessia Moretti, Pierluigi Rossi, Giovanni Moscardelli, Piercesare Stagni, Annamaria Ximenes, Andrea Tatafiore e Vito Bergamotto.

In poche parole, tutta la classe dirigente e il primo cittadino aquilano in primis, sono stati prosciolti in merito all'inchiesta su presunte irregolarità nella gestione dell'Accademia dell'Immagine. Pietra dello scandalo: alcuni rimborsi non supportati da pezze di appoggio in relazione ad attività istituzionali.

Incubo finito. Anche se, sulla stessa vicenda, è stata intavolata dalla Corte dei Conti un'altra indagine che ancora non manifesta segni di cedimento. Questa è la seconda inchiesta archiviata sull'Accademia predetta a carico di Massimo Cialente,