Quantcast

Referendum ‘Nuova Pescara’, gli elettori dicono ‘Sì’

Gli elettori dicono sì al referendum consultivo sulla 'Nuova Pescara' per la fusione di Pescara, Montesilvano e Spoltore. Questo il dato che viene dalle tre amministrazioni comunali.

Secondo il Comitato Promotore, il sì ha trionfato in tutte e tre le città, con il 64 per cento delle preferenze, pari a 64.891 voti.

Buona l'affluenza. Hanno risposto al quesito 111.407 elettori su una popolazione di 160.464 di aventi diritto, pari al 69.46 per cento.

Dai Comuni si sa che il risultato principale è quello pescarese: hanno detto sì 46.280 elettori, pari al 70,32 per cento, mentre i no sono stati 19.538 (29,68%). A Montesilvano i sì sono stati 13.719 (52,23%), mentre i no 12.548 (47,77%). A Spoltore, dove il Comune aveva presentato ricorso al Tar contro il referendum, il sì ha trionfato con 4.892 preferenze, contro i 4.672 no.

Questo il quesito referendario a cui gli elettori di Pescara, Montesilvano e Spoltore hanno dovuto rispondere: "[i]Ritiene l'elettore che debba essere istituito il comune di Nuova Pescara, comprendente i Comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore, che vengono contestualmente soppressi?[/i]".

Trattandosi di un referendum consultivo, l'esito del voto rappresenta un'indicazione di cui il neo presidente di Regione e il nuovo Consiglio regionale dovranno tener conto.