Quantcast
Politica

#Europee2014, una grillina vastese in Parlamento

La "grillina" vastese, anche se nata in Svizzera, Daniela Aiuto sarà l'unica europarlamentare abruzzese eletta nel collegio meridionale alle elezioni europee.

Ad andare 'vicino' all'elezione è stato il deputato anche Filippo Piccone, esponente dell'Ncd, dopo essere stato forzista della prima ora: con oltre 42 mila preferenze, staccato di 13 mila dall'eletto Lorenzo Cesa, Piccone si è piazzato al secondo posto al Sud nella lista Ncd-Udc, tallonato dall'ex governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti.

A tradire Piccone è stata proprio la sua regione, l'Abruzzo, dove ha collezionato circa 12 mila voti, di cui circa 1.300 in provincia di Pescara nonostante nel capoluogo adriatico l'Ncd avesse come candidato sindaco in corsa solitaria il presidente della Provincia, Guerino Testa, e nonostante la senatrice Federica Chiavaroli, segretario regionale di Ncd, sia di proprio di Pescara.

Le 12 mila preferenze in Abruzzo sono comunque inferiori rispetto alle attese, che si quantificavano in 25-30 mila consensi personali. Se in Abruzzo avesse raggiunto quella soglia, aggiungendoci le 30 mila preferenze raccolte a sorpresa nelle altre regioni meridionali, avrebbe sorpassato Cesa volando a Bruxelles. Ma almeno pubblicamente Piccone non parla di tradimento. «Il dato abruzzese è andato leggermente sotto la previsione, sopratutto nei comuni dove si votava - spiega - ma sono soddisfatto e resto comunque deputato italiano, non è che mi cacciano», commenta Piccone.

A Daniela Aiuto, invece, sono servite poco più di 37 mila preferenze per essere eletta a Strasburgo.

IL COMMENTO A CALDO: Daniela Aiuto, architetto vastese di 37 anni e tre figli, unico europarlamentare abruzzese, ammette che «l'impegno sarà grande e da compiere con grande responsabilità. Per la prima volta i cittadini normali metteranno il naso nei fatti dell'Ue con la nostra consueta onestà e trasparenza - prosegue la Aiuto - e sarà un momento importante perché troppo spesso le decisioni vengono compiute senza dirci niente, dai soliti nominati. Quanto all'apparentamento - conclude la neo eurodeputata vastese - vedremo quali gruppi sono si avvicinano alle nostre tesi, poi decideremo».

Per l'onorevole Gianluca Vacca, del Movimento Cinque Stelle, l'elezione della Aiuto al Parlamento europeo «è motivo di soddisfazione. Un'altra cittadina del Movimento - ha detto - andrà a Bruxelles a rappresentare l'Abruzzo».

Intervistato sul risultato delle europee in Abruzzo l'onorevole Vacca ha aggiunto che «il Movimento in questa regione ha retto, è andato bene, segno che il lavoro che e'stato fatto ha dato i suoi frutti. Per ciò che concerne il dato nazionale ci aspettavamo qualcosa di più. Però considero un miracolo i risultati del movimento se pensiamo al costo delle nostre campagne elettorali e al fatto che abbiamo contro il sistema dei partiti. Quindi anche il 21 per cento visto in questa prospettiva è un grande risultato».