Quantcast

A Castel di Ieri torna la saggezza del contadino

Prenderà il via sabato 19 aprile a Castel di Ieri alle ore 9 la terza stagione dei Mercati Contadini Super Equi, nati nel 2012 nella Valle Subequana per promuovere l’incontro diretto tra produttori e consumatori e favorire l’agricoltura biologica, contadina e locale.

Il progetto è promosso da una rete di persone legate alla valorizzazione del territorio e dell’economia solidale ed eco-sostenibile attraverso la diffusione della vendita diretta in contrasto con la Grande Distribuzione Organizzata che propone prodotti non locali e sulla cui qualità spesso non c’è garanzia.

Diversi sono i comuni coinvolti in questo percorso, che è anche un’occasione per creare momenti di convivialità e confronto nei piccoli paesi che l’estate si animano di emigrati che tornano alla terra natia e turisti, soprattutto stranieri, che arrivano in Valle.

Dunque si potranno comprare prodotti del nostro territorio ma anche incontrare persone con cui scambiare consigli su come coltivare il proprio orto, e organizzare iniziative che valorizzino la Valle Subequana per lo sviluppo del turismo verde e responsabile, settore fortemente in crescita da qualche anno nei paesi occidentali.

«Senz’altro un’idea - si legge in una nota - per trascorrere una giornata diversa e scoprire borghi e boschi affacciati sul fiume Aterno di cui gli cittadini delle Valli Aquilana, Peligna e del Fucino spesso ignorano l’esistenza e quindi le bellezze del patrimonio culturale, naturalistico e storico-artistico che comprende in particolare siti archeologici e monumenti che vanno dalla preistoria al medioevo sino agli anni ’50 e che testimoniano una civiltà contadina millenaria che è parte fondante delle nostra storia».

Dall’olio d’oliva al miele, dalle patate alla frutta fresca, nei mercati sarà possibile acquistare diverse tipologie di prodotti alimentari, ma non mancheranno oggetti di artigianato artistico e bigiotteria per una media di dieci – quindici banchetti che animeranno i mercati nelle piazze dei borghi. Inoltre il 19 aprile ci sarà il primo mercato dell’usato volto alla promozione della cultura del riutilizzo e del baratto, molto diffusa in altri paesi europei e invece sostituita nel nostro territorio dalla modalità “usa e getta” applicabile a ogni tipologia di prodotto.

Infine per il secondo anno consecutivo l’iniziativa sarà patrocinata dal Parco Naturale Regionale Sirente Velino che contribuirà alla promozione degli appuntamenti itineranti che avranno luogo, con la collaborazione di Enti e Associazioni locali, secondo un calendario che prevede mercati a Castel di Ieri ogni penultima domenica del mese e a Fontecchio e in altri borghi della Valle in occasione delle feste patronali.