Quantcast

Ricostruzione sociale in Consiglio

Il Consiglio comunale dell'Aquila tornerà a riunirsi giovedì 17 aprile, alle ore 15.30, nell'aula consiliare "Tullio De Rubeis".

In apertura dei lavori verranno discusse una serie di interrogazioni. In particolare tre sono a firma del consigliere Ettore Di Cesare, capogruppo di Appello per L'Aquila, e riguardano, rispettivamente, gli "Adempimenti relativi al cronoprogramma della Ricostruzione", gli impianti fotovoltaici dei quartieri Case e "l'acquisto e la ricostruzione di abitazioni equivalenti a quella principale danneggiata o distrutta dal sisma". Una quarta interrogazione è invece a firma del consigliere Guido Quintino Liris, capogruppo Pdl, ed è relativa agli edifici di categoria F.

Il Consiglio discuterà anche una proposta deliberativa a firma del consigliere Vincenzo Vittorini, capogruppo di L'Aquila che Vogliamo, che riguarda un progetto di "ricostruzione sociale" da attuare attraverso il recupero di strutture inutilizzate di proprietà comunale, quali l'edificio ex Sercom e il Centro polifunzionale di Paganica, attraverso la valorizzazione dei quartieri Case di Pagliare di Sassa e Paganica 2 e tramite l'avvio della residenzialità per disabilità grave "Campus per la vita".

All'attenzione dell'assemblea anche l'atto deliberativo contenente i criteri e i modelli di domanda per la cessione in proprietà delle aree Peep, già concesse in diritto di superficie, e la rimozione del vincolo relativo alla determinazione del prezzo massimo di cessione delle singole unità abitative e delle loro pertinenze.

All'ordine del giorno, infine, la proposta deliberativa riguardante la chiusura della farmacia di Castel di Ieri, gestita dall'Afm (Azienda farmaceutica municipalizzata).