Stop alla violenza sulle donne con ‘Mai sola’

"Mai Sola". Questo il nome della web App informativa sulla violenza di genere presentata oggi dalla presidente della commissione regionale Pari opportunità, Gemma Andreini, alla presenza anche delle rappresentanti delle altre commissioni provinciali e dei rappresentanti delle province di Pescara, Chieti, L'Aquila e Teramo.

«Questo progetto, che abbiamo realizzato con pochi fondi e grazie anche a sponsor privati - ha spiegato la presidente Gemma Andreini - vuole essere e allo stesso tempo fornire un servizio utile e immediato on line ai soggetti vittime di violenza e a chi comunque voglia e abbia necessità di avere informazioni sul tema della violenza sulle donne».

La App, alla quale si può accedere gratuitamente, sarà in italiano e inglese.

«Questa è una App informativa, ma anche di pronto intervento- ha detto la presidente regionale della Commissione Pari Opportunità - perchè darà la possibilità di cliccare il numero antiviolenza nazionale 1522 e dunque di mettersi subito in contatto, in caso di pericolo, con i centri deputati all'intervento, sapendo che poi in caso di estrema necessità è importante rivolgersi alle forze dell'ordine. Questo è un progetto di rete e che riguarda le commissioni delle quattro province abruzzesi che ci permette di avere un'informazione capillare e completa, visto che nella Web App ci sono i riferimenti telefonici e gli indirizzi dei centri antiviolenza presenti in Abruzzo, le leggi vigenti in materia e i programmi di accoglienza».

Nell'ambito del progetto "Mai Sola" è stato firmato un protocollo d'intesa fra la Cpo regionale e le quattro Province abruzzesi che aderiranno al progetto della commissione Pari opportunità. Nel corso della conferenza stampa sono stati diffusi anche i dati Asipress in merito alla violenza sulle donne. In provincia di Pescara tra gennaio e novembre 2013 sono state 311 le donne che hanno contattato il centro antiviolenza, 50 in provincia di Chieti.