Banda delle truffe on line, arresto a Roccacasale

Preso, e posto agli arresti domiciliari, anche l'ultimo componente della banda, tutta abruzzese, che aveva messo su una maxi-truffa online per la vendita di piccoli elettrodomestici.

140 in tutta Italia i clienti truffati. L'ultimo arrestato è un uomo di Roccasale, in provincia dell'Aquila; era sfuggito all'arresto lo scorso 27 marzo perché si trovava all'estero.

Ieri i carabinieri della stazione di Popoli hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare disposta dal Gip del Tribunale di Pescara Luca De Ninis, con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa informatica.

COME AVVENIVA LA TRUFFA: Il 35enne con altre due persone, P.P. (44) e G.R. (28), entrambi di Popoli, tutti operai, aveva realizzato un sito internet, "Elettronic 2000" attraverso cui erano stati messi in vendita elettrodomestici a prezzi particolarmente vantaggiosi.

I clienti, dopo aver proceduto all'acquisto, con bonifico, non avevano però mai ricevuto la merce, in realtà inesistente. Le indagini dei militari, partite anche dopo la denuncia delle vittime, hanno permesso di ricostruire la truffa ideata dai tre e di individuare e sequestrare il conto corrente sul quale venivano convogliati i pagamenti su cui sono stati trovati oltre 60mila euro, ritenuti parte dei proventi della truffa.