La dignità degli aquilani nasce il 6 aprile

di Giada Panetti

Dodici mila le persone che ieri notte hanno illuminato le vie del centro storico

dando vita a quelle case abbandonate da ormai troppo tempo. Nel calore di una

fiaccola il ricordo di 309 angeli che quella notte qualcuno senza permesso ha

portato via.

Ognuno di noi ha una storia da raccontare. La mia è quella di una

forza trovata negli occhi di Vincenzo Vittorini quando non smette mai di

regalare un sorriso che ti da il coraggio di andare avanti. La mia è quella di

una forza trovata nel calore delle parole [i]"jemo nnanzi" [/i]parole pronunciate dal

Papa grazie alla determinazione e la tenacia di Cesare Ianni.

La mia è quella

di una forza trovata in una strada... Via XX Settembre. È vero, da quella notte

tutto è cambiato ma una cosa è rimasta... la dignità classificata A.

Non a caso

i raggi del sole questa mattina continuano a ricordarcelo.