Quantcast

Letizia Marinelli: «Sono un personaggio scomodo»

Flop per l'evento organizzato dalla consigliera di Parità della Regione Abruzzo Letizia Marinelli, finita sulle cronache nazionali per una presunta notte trascorsa a Roma con il governatore d'Abruzzo Gianni Chiodi. Notte che, secondo l'inchiesta della magistratura pescarese, sarebbe finita tra i rimborsi per missioni.

L'iniziativa odierna era stata promossa per fare il punto sui progetti dei candidati alla Regione in materia di pari opportunità. Hanno disertato l'invito tutti i candidati e tutti i partiti, ad eccezione della coalizione di centrosinistra, con il candidato governatore Luciano D'Alfonso, che ha mandato un suo rappresentante.

Presenti in sala, all'auditorium Petruzzi di Pescara, solo una ventina di persone, principalmente esponenti di associazioni del settore e allieve della consigliera, che hanno sottolineato il valore del lavoro svolto da Marinelli.

«Chiodi - spiega Marinelli - mi ha mandato una lettera, dicendo che non avrebbe partecipato ad eventi politici. D'Alfonso ha detto che avrebbe mandato un delegato ed è venuto Marco Presutti. Il Movimento 5 Stelle non mi ha fatto sapere niente e stessa cosa Maurizio Acerbo di Rifondazione. Io ho invitato tutti i consiglieri regionali, gli assessori, gli organismi di parità, i soggetti del Patto per lo Sviluppo dell'Abruzzo e le istituzioni».

Dopo le polemiche legate a rimborsopoli, non nega di essere un «personaggio scomodo», Letizia Marinelli, secondo cui c'è il «totale disinteresse per le questioni di parità», oltre ad un «clima maschilista e stereotipi di genere».

«Sicuramente devo analizzare eventuali mancanze legate all'organizzazione, che è stata un po' approssimativa - sottolinea la consigliera - ma c'è anche da dire che la Regione non pubblicizza mai le mie iniziative. Forse non si è compreso che questo evento doveva essere un'assemblea cittadina». Proprio sull'evento odierno, nei giorni scorsi è stato show, in piazza, a Pescara, tra la consigliera e il Movimento 5 Stelle: Marinelli si è presentata nel corso di una conferenza stampa per invitare la candidata presidente di Regione per il M5s e i grillini l'hanno attaccata duramente.