Quantcast

Liste civiche in appoggio a D’Alfonso, «falso cambiamento»

«Se i nomi delle possibili candidature che stanno circolando rispondono al vero, non si tratta di pluralità inclusiva, come la definisce D’Alfonso, ma rischia di trasformarsi in un mercatino di “gratta e vinci” di arrivisti della politica, che sta snaturando la sostanza e le ragioni di un vero cambiamento per l’Abruzzo».

Non si fa attendere la risposta del segretario regionale dell’IdV Alfonso Mascitelli sulle indiscrezioni giornalistiche che riguardano la composizione di alcune liste civiche in appoggio al candidato presidente del PD Luciano D’Alfonso.

«Una cosa è allargare l’alleanza a liste senza paletti ideologici, altro è nascondere in queste liste trasformismi di convenienza, senza una verifica di coerenza rispetto alla storia che ciascuno ha rappresentato. Abbiamo chiesto un incontro urgente tra i segretari regionali e il candidato presidente, che avverrà domenica alle 15.30, per fare chiarezza sui criteri di selezione delle candidature e sulle conseguenze che comportano . E’ evidente che il come si richiede il consenso condizionerà alla fine anche il cosa si riuscirà a fare dopo».

«Abbiamo espresso lealtà», conclude Mascitelli, «all’importante progetto di rinnovamento di cui ha bisogno la nostra regione; abbiamo accettato il risultato delle primarie, ma questo non significa assumere posizioni di passiva cortigianeria nei confronti di nessuno. Il candidato presidente D’Alfonso è persona capace, ma il fatto che ha vinto le primarie non significa che nel presente e nel futuro gli sia stata firmata una cambiale in bianco».