Quantcast

Primo Maggio, l’Ugl sceglie L’Aquila

La segreteria confederale Ugl ha deliberato di effettuare a L’Aquila la manifestazione nazionale del prossimo Primo Maggio.

A distanza di cinque anni dal sisma che ha annientato il capoluogo abruzzese, l’Ugl ha dunque deciso di «richiamare l’attenzione delle istituzioni e della pubblica opinione sulle accentuate criticità che accompagnano la difficile opera di ricostruzione dopo il terremoto del 2009».

«Per quella significativa giornata - spiegano i portavoce Ugl in una nota - L’Aquila sarà “invasa” da migliaia di manifestanti provenienti da ogni parte d’Italia e sarà di nuovo, questa volta per un evento positivo, all’attenzione dei mass-media nazionali». Martedì prossimo il vice segretario generale della Ugl Serafino Cabras e il segretario regionale Piero Peretti incontreranno il sindaco Massimo Cialente per definire i dettagli della imponente manifestazione.

«E’ con profonda soddisfazione che comunico questa importante e significativa scelta fatta dai vertici del mio Sindacato – ha commentato Piero Peretti – L’Ugl da sempre è vicina all’Abruzzo e alla città dell’Aquila. Mi sento di ringraziare per questo grande gesto il segretario generale Giovanni Centrella, l’intera segreteria confederale ma soprattutto i sindacalisti abruzzesi, che con il loro impegno quotidiano hanno fatto in modo che questo sogno si realizzasse».