Quantcast

Primarie: «All’Abruzzo non serve un ‘Giulio Cesare’»

«L'Abruzzo non ha bisogno di un Giulio Cesare, di un uomo solo al comando. E noi non saremo mai la foglia di fico delle vicende personali di D'Alfonso». Lo ha detto il segretario regionale dell'Idv, Alfonso Mascitelli, nel presentare la sua candidatura alle primarie per la presidenza della regione per il centrosinistra in programma il 9 marzo prossimo.

«Saremo i primi a dare il buon esempio - ha continuato - nel nostro programma ci sarà la riduzione dei compensi dei consiglieri regionali, che dovranno essere parificati a quelli dei sindaci dei Comuni capoluogo, e l'abolizione dei fondi per i gruppi regionali».

Sulla consultazione del 9 marzo prossimo, D'Alfonso ha sottolineato che «dopo le primarie non ci saranno le secondarie, il tempo della politica parolaia è scaduto. E le primarie non saranno certo una farsa come qualcuno pensa. Noi abbiamo delle differenze reali rispetto al Pd e Luciano D'Alfonso, differenze che vogliamo far pesare nella coalizione. Una differenza soprattutto di metodo».