Quantcast

L’Aquila-Teramo: la tratta ‘discriminata’ dal Governo

Tratta L'Aquila Ovest-Teramo dell'A24 esclusa dalla misura del Governo per aiutare gli automobilisti che utilizzano maggiormente l'autostrada, dopo gli aumenti dei pedaggi scattati ad inizio anno.

«È stato un errore? Una sottovalutazione? Se è così, la pecca va subito sanata», dice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, che sulla questione ha scritto una lettera al Ministro dei Trasporti, alla Società Autostrade e alla società Telepass, per chiedere chiarimenti e l'immediata modifica.

«Evitiamo - dice - di discriminare i cittadini e i territori, dove è molto alto il pendolarismo. Sto ricevendo diverse mail di cittadini indignati che mi segnalano l'ennesima beffa - dichiara la senatrice - Certo la decisione del Ministero dei Trasporti di effettuare degli sconti per i pendolari che pagano con il Telepass e che percorrono quotidianamente una tratta autostradale di almeno 50 chilometri è un passo avanti rispetto al rincaro dei pedaggi, che hanno flagellato i pendolari abruzzesi, dato che i rincari più pesanti hanno riguardato proprio le tratte autostradali A24 e A25, dell'28% per il 2014».

«Tuttavia - prosegue la senatrice - vanno approfondite le modalità con cui sono stati stabiliti i criteri delle agevolazioni e i motivi dell'eclatante esclusione».