«L’Aeroporto di L’Aquila? Meglio non fosse nato»

«Il nuovo piano nazionale degli aeroporti si basa finalmente su due criteri fondamentali: il primo è individuare tra i numerosi aeroporti che abbiamo, forse troppi, anche in Abruzzo. Ne nascono che secondo me era meglio che non nascessero. Ogni riferimento all'Aquila è puramente casuale».

Così Maurizio Lupi, ministro di Infrastrutture e Trasporti, ospite della trasmissione "Governo e Territorio" andata in onda ieri sera su un'emittente abruzzese, nel rispondere ad una domanda sull'esistenza o meno di difficoltà circa l'efficienza di questo scalo abruzzese in relazione al nuovo piano nazionale degli aeroporti ed ai criteri su cui si basa.

«Io sono abituato a dire quello che penso - ha aggiunto il ministro - I miei genitori sono abruzzesi, mi hanno educato, grazie a Dio, ad avere una delle caratteristiche della gente d'Abruzzo che è concreta, che è pragmatica, che però è sincera, nel senso che premia sempre la sincerità».