Quantcast

Case e Map, «Per la crisi, morosità ‘straniera’»

L'assessore al Bilancio Lelio De Santis, titolare della delega alla Gestione dei complessi Case e Map, ha incontrato i rappresentanti delle comunità straniere presenti all'Aquila. La riunione si è tenuta con il tramite e con la partecipazione del consigliere straniero aggiunto Gamal Bouchaib.

«L'incontro - ha dichiarato l'assessore De Santis - è stato l'occasione per fare il punto sui pagamenti delle utenze e dei canoni di compartecipazione per gli alloggi Case Map. A fronte di una morosità che raggiunge il 70 per cento di quanti sono tenuti al pagamento, abbiamo riscontrato che vi è, al suo interno, una percentuale pari al 75 per cento di cittadini stranieri. Un dato sul quale certamente influisce il fattore legato alla crisi, soprattutto nell'edilizia, settore che occupa molti stranieri, con conseguente aumento del disagio sociale e dei casi di povertà».

«Fermo restando che i presidi sociali a tutela delle famiglie costituiscono un elemento primario dell'azione amministrativa ma che afferiscono ad altri ambiti delle politiche territoriali, ho ribadito che diritti e doveri sono uguali per tutti, cittadini italiani e stranieri. Tutti - ha proseguito De Santis - hanno diritto ad una casa se l'hanno persa a causa del sisma, tutti sono parimenti tenuti agli stessi obblighi nei confronti dell'ente. Per tutti, infine, sono previste le medesime misure in caso di persistente morosità, vale a dire la perdita dei requisiti per poter occupare l'alloggio».

«Ho ricordato che vi sono, peraltro, dei parametri legati al reddito nella definizione degli importi a carico degli utenti, che abbiamo previsto la possibilità di rateizzare i pagamenti e ho ribadito la piena disponibilità a procedere a controlli e verifiche circa i consumi. Nel corso dell'incontro è emersa una grande attenzione e una convinta collaborazione da parte dei rappresentanti delle comunità straniere e ho registrato con soddisfazione il loro preciso impegno, suffragato dal consigliere Gamal Bouchaib, che ringrazio sentitamente per il proprio apporto, a organizzare incontri con i cittadini stranieri per fornire spiegazioni e sollecitare al pagamento delle spettanze. Un risultato importante - ha concluso l'assessore - giunto al termine di un incontro proficuo che ha avuto il merito di fare chiarezza sulle posizioni dell'amministrazione comunale e sulla necessità di una collaborazione».