Quantcast
Cronaca

Poggio Picenze, festini al cimitero: è protesta

Un paese dell'Aquilano, Poggio Picenze, è in rivolta perché da mesi si susseguono nel cimitero comunale furti e atti di vandalismo di ogni genere: l'ultimo episodio sabato scorso, quando una cappella di famiglia è stata profanata da una sorta di festino.

Un giovane, domenica mattina, ha infatti trovato sedie, lattine di birra vuote, mozziconi di sigaretta all'esterno; la porta dell'edificio era aperta e c'erano perfino escrementi umani all'interno, vicino alle sepolture.

Il giovane ha sporto denuncia ai carabinieri della vicina stazione di Barisciano (L'Aquila), che stanno indagando.

«Stiamo valutando le possibili soluzioni - spiega il sindaco, Nicola Menna - Decideremo se installare una telecamera o chiudere il cimitero di notte. Nel frattempo abbiamo incrementato l'illuminazione della zona, anche se purtroppo, non è bastato».

Circa un mese fa sono stati rubati dal cimitero i discendenti delle grondaie in rame e alcuni oggetti di valore dalle cappelle; in quella circostanza era stato il primo cittadino a presentare una denuncia.