Quantcast

Minacce di morte ai vicini di casa, condannato

Con l'accusa di stalking nei confronti di tre vicini di casa, il giudice Francesco Marino ha condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione Remo Mennilli, 49 anni, di Casoli, nel Chietino, arrestato lo scorso 29 ottobre.

L'imputato dovrà inoltre risarcire le parti civili, appartenenti a una stessa famiglia, con 10 mila euro ciascuno.

Mennilli, che aveva cominciato a importunare i vicini di casa dal 2009, li ha perseguitati quotidianamente nel 2013. Le vittime, che lo avevano più volte denunciato, sono state costantemente sotto il tiro dell'imputato che li minacciava di morte, anche brandendo una mazzetta di ferro, ingiuriava e si introduceva nella loro proprietà.

In alcune occasioni Mennilli tagliò alle vittime piante di girasoli e bambù e gettò in una scarpata i tappeti. A nulla erano serviti precedenti provvedimenti di ammonimento del Questore e la sorveglianza speciale disposta dal tribunale di Chieti.