Quantcast

Zero dubbi per NCd: sostegno a Chiodi

L'arrivo di Angelino Alfano a Teramo alla convention elettorale del Nuovo Centrodestra ha come scopo primario quello di 'blindare' la saldatura tra gli ex esponenti del Pdl attorno alla candidatura di Gianni Chiodi alle prossime regionali, pochi giorni dopo della bufera giudiziaria sui rimborsi per le missioni in Regione e l'iscrizione di Chiodi sul registro degli indagati.

Il presidente uscente raccoglie in platea i consensi di tutti e il deputato del Ncd Paolo Tancredi spiega con vigore che «non potrà essere un'inchiesta su cinque scontrini senza giustificazioni a interrompere il nostro percorso politico con Gianni Chiodi. Chiodi - ha spiegato il deputato teramano - è nostro candidato e saremo con lui fino alla fine».

Angelino Alfano conferma l'appoggio del Nuovo Centrodestra al presidente uscente della giunta abruzzese Gianni Chiodi e sulla bufera giudiziaria relativa alla rimborsopoli scoppiata in settimana chiarisce che «la magistratura deve fare il suo lavoro, ma Chiodi è una persona perbene e non cambio il giudizio su di lui - ha confermato il ministro degli Interni - ha governato bene e potrà fare ancora meglio. Per me merita la riconferma», ha concluso Alfano.

Anche Gaetano Quagliariello si augura che «la magistratura lavori serena e faccia chiarezza quanto prima, ma che sia chiaro che la campagna elettorale non sarà centrata sulle inchieste giudiziarie ma sui programma politici. Le inchieste non entreranno nella politica e si dovrà parlare solo di politica», ha proseguito il ministro per le Riforme.

Riferendosi alle prossime elezioni, Quagliariello ha spiegato che «NCd avrà liste forti. Noi difendiamo Chiodi e perché ha fatto bene, specie se comparato al lavoro delle giunte precedenti. Lo appoggiamo, chiedendo nello stesso tempo stesso rispetto per i nostri candidati», ha concluso il ministro.

[url"Torna alla Home Targato Az"]http://ilcapoluogo.globalist.it/?Loid=154&categoryId=221[/url]