Quantcast

L’Aquila Calcio: scontro casalingo con l’Ascoli

di Claudia Giannone

Dopo il buon pareggio sul campo del Pisa che ha permesso all’Aquila di restare al quinto posto della classifica, ricomincia il conto alla rovescia per il nuovo incontro tra le mura del “Fattori”: mister Pagliari si prepara ad ospitare gli avversari dell’Ascoli, che saranno seguiti da un’orda di supporters inimmaginabile.

Nonostante il periodo che la squadra marchigiana sta passando, i tifosi non si sono lasciati abbattere: sembra che ci siano 1500[i] supporters[/i] pronti a partire alla volta del capoluogo abruzzese, ma i biglietti messi a disposizione finora, oltre ai 510 già terminati in pochissimo tempo, sarebbero solo 200. Una vera dimostrazione di attaccamento alla propria squadra, soprattutto considerando che la compagine è terzultima in classifica a quota 15 punti, alla pari con il Barletta.

Per quanto riguarda i rossoblù, il fatto che preme maggiormente in questi giorni è il calciomercato. Arriva l’ufficialità per quanto riguarda la cessione di Imperio Carcione al Perugia: dopo un improvviso arresto nel corso della trattativa, la società umbra è tornata a farsi sentire e ha portato a termine l’acquisto del giocatore, preso a titolo definitivo. Una figura che mancherà sicuramente nella compagine aquilana: non solo all’interno del centrocampo, che resta ancora scoperto perché le entrate si sono fermate, ma per il buon gioco che si era creato. Magari il Carcione visto negli ultimi periodi non è stato uno dei migliori in campo, ma da quando il giocatore è arrivato in città ha sempre svolto il proprio lavoro, costruendo un centrocampo a livelli davvero buoni.

E adesso, quali sorprese riserverà questo ultimissimo periodo di calciomercato? La chiusura si avvicina, i grandi personaggi che L’Aquila aveva adocchiato sono stati presi e per la prossima partita ci si trova a corto di giocatori.

Nonostante il periodo non al top per Francesco Corapi, il centrocampista sarà una scelta obbligata contro l’Ascoli. Con Lorenzo Del Pinto ancora in forse, le opzioni del tecnico rossoblù saranno decisamente ristrette. Si potrebbe tentare nuovamente con l’attacco schierato contro il Pisa, con entrambi i nuovi acquisti e con De Sousa in panchina. Un 4-4-2 che sembra funzionare e che potrebbe portare a qualcosa di produttivo contro una squadra che, data per spacciata, ha dimostrato di avere ancora voglia di combattere per chi la segue con passione.

Ad arbitrare l’incontro, il signor Stefano Giovani di Grosseto, coadiuvato dagli assistenti Christian D’Amato della sezione di Battipaglia e Manuel Robilotta della sezione di Sala Consilina.

QUARTA GIORNATA: L’Aquila-Ascoli; Barletta-Frosinone; Perugia-Grosseto; Catanzaro-Lecce; Nocerina-Pisa; Gubbio-Prato; Pontedera-Salernitana; Paganese-Viareggio; riposa Benevento.

CLASSIFICA: Frosinone 39; Perugia 38; Lecce 33; Catanzaro 30; L’Aquila 29; Benevento, Pisa 28; Prato 26; Grosseto, Pontedera 25; Salernitana 24; Gubbio 20; Viareggio 17; Ascoli, Barletta 15; Nocerina 12; Paganese 10.

PROSSIMO TURNO: Salernitana-Barletta; Pisa-Catanzaro; Grosseto-Gubbio; Viareggio-L’Aquila; Frosinone-Nocerina; Prato-Paganese; Lecce-Perugia; Benevento-Pontedera; riposa Ascoli.