Muore schiacciato da un cancello, indentificata vittima

È stato identificato il giovane trovato morto sotto il cancello di un cantiere di una casa in costruzione in via Aldo Moro a Scafa (Pescara). La vittima è un 22enne di nazionalità albanese senza fissa dimora.

Il giovane, incensurato, è stato riconosciuto attraverso le impronte digitali. Il corpo è stato trasferito, su disposizione del Pm Silvia Santoro, all'obitorio dell'ospedale di Pescara, dove il medico legale e anatomopatologo Ildo Polidoro ha eseguito questa mattina la ricognizione cadaverica. La morte sarebbe avvenuta per un trauma cranico.

Il Pm ha aperto un fascicolo, senza ipotesi di reato e senza indagati. Intanto i carabinieri della Compagnia di Popoli (Pescara), diretti dal tenente Tonino Marinucci proseguono senza sosta le indagini per capire cosa sia veramente accaduto ieri sera e se al momento della tragedia erano presenti altre persone. Questo perché il corpo del 22enne è stato trovato non sotto il cancello, da cui sarebbe stato travolto, ma di fianco. L'ipotesi di un tentato furto resta quella più accreditata.