Quantcast

Col nuovo anno, arriva il nuovo Isee

Più informazioni su

E' entrato in vigore con l'inizio del 2014 il nuovo Isee, l'indicatore della ricchezza delle famiglie che stabilisce quali nuclei hanno il diritto di accedere a prestazioni socio-assistenziali agevolate, dalla scuola alla sanita' e a sconti sugli obblighi fiscali.

Con il nuovo Isee il governo spera di dare una stretta ai finti poveri. Si dà maggior peso alla componente patrimoniale come la casa e si concede minore franchigia per la componente mobiliare. Per quanto riguarda i beni immobili, come terreni ed edifici, sarà preso in considerazione il valore catastale rivalutato ai fini Imu e per le case si considera solo il valore che eccede il mutuo ancora in essere. L'affitto deducibile dal reddito sale da 5.165 a 7mila euro.

D'ora in poi solo una parte dei dati potrà essere autocertificata, mentre i dati fiscali più importanti come il reddito complessivo e le prestazioni ricevute dall'Inps sono compilati direttamente dalla pubblica amministrazione.

Riceveranno le maggiori agevolazioni le famiglie numerose con più di 3 figli e quelle con un disabile a carico. Per le fasce più esposte come i pensionati, i precari, i disoccupati, gi anziani vengono anche ridefiniti i parametri di base.

Per chi è in affitto viene introdotta la possibilità di dedurre parte del canone di locazione. Previste inoltre nuove agevolazioni per chi compie lavori domestici o chi presta aiuto a soggetti non autosufficienti.

Tra le novità in arrivo anche il conteggio della retta pagata per gli anziani ospitati nelle case di riposo.

Più informazioni su