IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Abruzzo incontra la Cina

«L’Abruzzo è orgoglioso di aver contribuito a fare un passo di grande importanza nell’ottica di una integrazione concreta e di notevole valore culturale tra Italia e Cina». E’ quanto ha dichiarato l’assessore regionale, Federica Carpineta, all’atto di chiusura della mostra “Xilografia Cinese tra modernità e tradizione” dei maestri cinesi Wang Wei e Wrichaich, tenutasi al Mu.Mi. di Francavilla, nell’ambito del progetto “L’Abruzzo incontra la Cina”. L’evento, ideato da Paolo Michetti, porterà in Abruzzo altri quattro eventi di rilevo internazionale nei prossimi due anni.

Tra gli oltre mille visitatori della mostra, anche molti artisti, esperti e studiosi d’arte che hanno partecipato con interesse ai quindici giorni di appuntamenti, iniziati con una tavola rotonda tra i maestri cinesi e il più grande esponente in vita della xilografia italiana, Gianni Verna.

Wang Wei e Wrichaich hanno donato alcune opere alla Fondazione Michetti, organizzatrice dell’omonimo premio internazionale d’arte e rappresentata dal presidente Vincenzo Centorame. Tuttavia, il segno più importante del loro passaggio in Abruzzo è senz’altro la bozza di intesa per l’interscambio di docenze stipulata tra l’Accademia delle Belle Arti dell’Aquila, rappresentata dal presidente Roberto Marotta e dalla direttrice Giovanna Cassese, l’Accademia di Fine Art di Pechino presieduta da Wang Wei, l’Accademia di Fine Art di TongLiao-Curcin e la Normal University di Hohhot, della Mongolia Interna, entrambe dirette da Wrichaich.

Inoltre, la presenza in Italia di Wang Wei e Wrichaich ha attirato esperti europei di xilografia, consentendo di gettare le basi per la realizzazione, proprio in Abruzzo, di un centro internazionale dedicato a questa antica tecnica. L’assessore Carpineta, infine, ha donato ai maestri cinesi una scultura ricordo in pietra della Majella, realizzata per l’occasione dall’artista abruzzese Walter Marrone.

X