IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Due regali di Natale per il territorio aquilano

Due progetti a tutela e valorizzazione dell’ambiente per un costo complessivo di oltre 500mila euro. È quanto ha deliberato la giunta comunale, accogliendo due proposte deliberative del vice sindaco e assessore all’Ambiente Roberto Riga.

In particolare, attraverso il primo atto deliberativo, il Comune dell’Aquila licenzia un progetto, predisposto dal settore Ambiente, con il quale parteciperà al bando regionale per ottenere fondi Par-Fas per complessivi 200mila euro, cui l’ente aggiungerà un proprio contributo, a titolo di cofinanziamento, per ulteriori 100mila euro.

Il progetto è finalizzato alla tutela, alla riqualificazione e alla valorizzazione della Riserva del fiume Vera. «Si tratta di un programma articolato – ha spiegato il vice sindaco – e comprensivo di una serie di azioni positive volte alla salvaguardia e alla promozione di una delle aree più suggestive e incontaminate del nostro territorio. La proposta con la quale partecipiamo è conforme alle indicazioni del bando regionale ma, soprattutto, è coerente con gli obiettivi che l’Amministrazione comunale intende perseguire per quanto riguarda le politiche ambientali».

Con la seconda deliberazione, invece, il Comune dell’Aquila approva un progetto volto alla bonifica e al ripristino ambientale di una discarica non autorizzata nella zona di Bagno, in prossimità del cosiddetto “ex aeroporto”. Il costo complessivo è di 230mila euro.

«Si tratta di un’area – ha dichiarato il vice sindaco e assessore all’Ambiente Roberto Riga – ricompresa, per la maggior parte, all’interno della zona individuata dall’amministrazione comunale per la realizzazione del progetto denominato “Orti Urbani” nella frazione di Bagno. Non è stato purtroppo possibile risalire, ai fini delle sanzioni, ai responsabili dell’abbandono illegale di rifiuti, che va avanti da oltre dieci anni. Ora, finalmente, grazie a questo progetto, elaborato dal settore Ambiente e comprensivo di una specifica indagine ambientale del sito, abbiamo l’opportunità di recuperare e riqualificare questa porzione di territorio, rivitalizzandola così anche dal punto di vista socio economico».

X