IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Trema la Sicilia

Sono numerose le scosse sismiche (più di 10) che da ieri pomeriggio stanno interessando la Sicilia orientale.

Nella tarda serata di sabato, a tremare erano state le pendici dell’Etna. Il primo sisma è avvenuto alle 21.46 e ha avuto una magnitudo di 2.3. Un’ora dopo, alle 22.49, si è rilevata una scossa di magnitudo 3.3.

Alle 4.57 si è poi registrata una scossa di magnitudo 4.1 con epicentro in mare ma poco distante dalla linea di costa delle province di Ragusa e Siracusa. Il sisma è avvenuto a una profondità di 10.3 chilometri.

Il sisma è stato distintamente avvertito dalla popolazione, in particolare nelle città di Ispica, Pozzallo e Modica (provincia di Ragusa), Pachino, Rosolini e Portopalo (provincia di Siracusa).

Non si segnalano al momento danni a cose, solo molta preoccupazione fra le persone che hanno avvertito il sisma.

Alle prime luci dell’alba, intorno alle 6.34, la Sicilia è stata colpita da un’altra scossa, stavolta più lieve di magnitudo 2.4, che ha fatto da eco alle oltre 10 scosse di magnitudo superiore al secondo grado della scala Richter iniziate ieri mattina interessando le province di Enna, Messina e Catania.

X