IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Premio Carloni: la musica si tinge di valore

Venerdì 13 dicembre, alle ore 17, all’Auditorium del Parco all’Aquila avrà luogo la cerimonia di conferimento della settima edizione del Premio “Nino Carloni”, intitolato alla celebre figura dell’Avvocato Nino Carloni, scomparso nel 1987.

La manifestazione, progettata e realizzata dal Centro Studi Musicali “Nino Carloni”, vuole riconoscere particolari meriti a personalità del mondo della musica nazionale ed internazionale, ospitando i più grandi talenti contemporanei, nel segno del progetto da sempre portato avanti dal grande “Avvocato della Musica”. In particolare i premiati di questa edizione 2013 sono Felix Ayo, Premio alla Carriera; Barbara Minghetti, Premio Operatore Musicale; Daniele Carnini, Premio Giovane Compositore; Ramin Bahrami, Premio Giovane Esecutore; Luciano Di Pasquale, Premio Speciale Abruzzo Musica.

Felix Ayo è uno dei violinisti più significativi del nostro tempo conosciuto a livello internazionale come primo violino del celeberrimo complesso dei “Musici”. La sua incisione delle Quattro Stagioni di Vivaldi è considerata una delle più straordinarie di sempre. Innumerevoli le sue collaborazioni con I Solisti Aquilani, è accademico di Santa Cecilia.

Barbara Minghetti è Presidente dell’Associazione Lirico e Concertistica Italiana. Sua l’iniziativa destinata alla diffusione dell’Opera lirica verso gli studenti con il progetto Opera Domani, oggi all’avanguardia fra le proposte didattico-musicali presenti in Italia. Daniele Carnini, formatosi ai Conservatori dell’Aquila e di Roma, mostra nella sua scrittura un’intensità e un rigore di rara originalità. Particolare la sua attenzione al teatro musicale che quest’anno ha visto lo straordinario successo della sua ultima opera “Donna serva della mia casa” prodotta dall’Accademia Filarmonica Romana.

Ramin Bahrami, oggi considerato uno dei massimi pianisti viventi, ormai italiano d’adozione, ha fatto della dedizione a Bach il cuore della sua attività di interprete. Infine Luciano Di Pasquale, basso-baritono teramano, oggi fra i più apprezzati e ricercati cantanti nel repertorio buffo dell’opera comica. Oltre la sua straordinaria attività concertistica, particolare riconoscimento gli va riconosciuto per la creazione del Festival “ArteinCanto” nella città di Basciano, iniziativa che ha fatto nascere nella nostra regione per favorire la formazione e la carriera dei giovani cantanti.

La realizzazione dell’importante manifestazione è stata resa possibile grazie al contributo della Regione Abruzzo, della Provincia dell’Aquila, del Comune dell’Aquila la Bper – Banca Popolare dell’Emilia Romagna e la Fondazione Cassa di Risparmio dell’Aquila e all’amichevole partecipazione della Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, dell’Istituzione Sinfonia Abruzzese, dei Solisti Aquilani, del Conservatorio di Musica “A. Casella”, dell’Officina Musicale e dell’Istituto per lo Sviluppo Musicale del Mezzogiorno.

«Il Premio Carloni di quest’anno vuole essere ancora una volta un’importante pagina della storia musicale aquilana – spiega Fabrizio Pezzopane, direttore del Centro Studi Musicali “Nino Carloni” – l’edizione 2013 apre ad un’artista internazionale, Ramin Bahrami, seguendo le orme di Nino Carloni che, già all’inizio della sua attività quale fondatore/direttore artistico della Barattelli, sul finire degli anni quaranta invitò all’Aquila le eccellenze del panorama musicale internazionale».

X