IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Signori e signore: il galateo di Natale

Il Natale è alle porte: la pressione dei regali incomincia a farsi sentire. Ma l’Accademia Italiana Galateo corre in aiuto.

Prima regola per non sbagliare regalo è quello di pensare sempre alla persona a cui lo stiamo facendo ma allo stesso tempo che quel regalo ci sta rappresentando. Evitate sempre gli eccessi, evitate i regali eccessivamente costosi che possono provocare imbarazzo ed evitate regali pratici alle persone con cui non avete molta confidenza, evitate regali anonimi e banali come un profumo per una donna e una cravatta per un uomo.

Inoltre ricordate che ad una festa di Natale, dove non tutti hanno portato un regalo è meglio scartare tutti i regali in un secondo momento per evitare di creare imbarazzo a chi si è presentato a mani vuote. Ovviamente il giorno dopo tutti gli ospiti saranno ringraziati con un biglietto.

Ricordate sempre di accompagnare i regali ad un piccolo ma significativo biglietto.

L’Accademia Italiana Galateo vuole dare alcuni consigli per il Natale 2013:

1)Un regalo che non passa mai di moda e non risulta mai anonimo è sicuramente un buon libro, l’unica accortezza che dovete avere è quella di andare sul sicuro. Regalate qualcosa che avete già letto e che abbia un significato per quella persona. Prendere il primo libro che vedete equivale a regalare l’ennesima candela profumata.

2)Una soluzione economica è elegante è sicuramente una pianta che si possa abbinare all’arredamento della casa o della terrazza della vostra amica. Ricordate che se in casa non ha piante è per un motivo: non le ama, quindi cambiate pensiero.

3)Ultima soluzione può essere una prelibatezza ricercata, genuina e del territorio. Evitate cibi esotici e preferite un cibo locale come un buon olio o un buon vino di un produttore che conoscete bene.

4)Da evitare sempre sono l’abbigliamento, regali utili come robot da cucina o frullatore e i buoni di qualunque tipo a meno che non sia un parente o un amico molto intimo.

5)Purtroppo ogni anno molte scelte ricadono su suppellettili di dubbio gusto, il regalo peggiore che si possa acquistare e ricevere, difficilmente abbinabile all’arredamento della casa dei vostri amici e quasi sempre in contrasto con i loro gusti. Questo regalo inoltre, li costringerà a tirare fuori l’orrendo cigno di ceramica dalla credenza e metterlo in bella vista ogni volta che vi inviterà a cena.

6)Attenti a riciclare i regali, dopo anni i regali brutti tornano sempre al proprietario.

X