IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Sulmona capitale del bacio

Centinaia di baci sotto lo sguardo di Ovidio: alle sette in punto di ieri sera, sabato 7 dicembre, tantissime coppie di innamorati si sono date appuntamento sotto la statua del poeta dell’amore per darsi un bacio beneaugurante. L’iniziativa è stata organizzata nell’ambito della rassegna “Ars, Eros, Cibus. Sulmona si veste d’amore”, promossa dall’associazione culturale Fabbricacultura su progetto della Camera di Commercio dell’Aquila.

A dare il via alle dolci effusioni amorose è stato il regista e scrittore Federico Moccia, che ha letto la poesia “[i]Presenza mancante[/i]” della studentessa Ludovica De Deo, vincitrice del concorso indetto, in collaborazione con l’Interact, per le scuole sulmonesi. Ad animare lo scenario le coreografie dei ballerini dell’associazione Music and Dance e del team del Top club.

Tra gli innamorati anche il vicepresidente della Provincia dell’Aquila Antonella Di Nino, il consigliere della Federcalcio Gabriele Gravina, il presidente dell’associazione culturale Giostra cavalleresca Domenico Taglieri, il presidente di Confindustria L’Aquila Fabio Spinosa Pingue e rispettive consorti. Ad aggiudicarsi il viaggio a Vienna offerto nell’ambito della manifestazione sono stati due fidanzati sulmonesi: Valentina Marasca e Massimo Consolati .

«Simpatica e divertente questa occasione di baciasi nella città del poeta Ovidio, il cantore dell’amore – ha commentato Moccia – Mi piace soprattutto l’idea che questa iniziativa sia legata all’inaugurazione della restaurata fontana di Fonte d’Amore, la cui acqua, secondo un’antica leggenda popolare, sarebbe suggello d’amore, bevendone cinque sorsi». «Sono innamorato di questa città e ho sempre trovato gente carina e disponibile», ha concluso.

Soddisfatta la presidente di Fabbricacultura Anna Berghella. «E’ stato un bel lavoro di squadra quello che ha permesso di realizzare l’intero evento, che ha richiesto un impegno intenso, portato avanti con molto entusiasmo e serenità – ha sottolineato – Sono contenta che la giornata di ieri abbia visto una grande partecipazione di gente, sia all’inaugurazione dell’importante mostra “[i]Venerabilia. Immagini di Venere nella città di Ovidio[/i]” che resterà aperta a palazzo dell’Annunziata fino al 6 gennaio, sia al convegno sul ruolo delle Dmc sul territorio».

Intanto è cominciata con successo, nel primo pomeriggio di ieri, la manifestazione “CortiliAmo”: l’itinerario attraverso i dieci antichi cortili gentilizi dei palazzi del centro storico di città, che coinvolge i comuni del territorio con le loro bellezze, tradizioni e peculiarità. Presente in città anche una troupe televisiva giapponese, che in questi giorni sta girando un documentario ad Anversa degli Abruzzi.

La rassegna “Ars, Eros, Cibus” proseguirà oggi, 8 dicembre, con l’appuntamento nella frazione di Fonte D’Amore (10.30), per l’inaugurazione del restauro della Fontana. Alle 11 sarà aperto il museo civico archeologico “Antonio De Nino” a Corfinio, dove seguirà il “banchetto di Ovidio”, un pranzo con pietanze dell’antica Roma e letture di brani ovidiani, nel ristorante Casina Italica. Nel pomeriggio (ore 18), a palazzo Mazzara, sarà inaugurato il laboratorio del gusto sull’aglio rosso e l’Agliata, in omaggio al professore Antonio Mancini, in collaborazione con Slow Food peligna ed il Consorzio produttori Aglio Rosso. Alle 18.30 performance teatrale “Sponsalia, l’arte di amare” e “Amori in taverna” a cura di Nox Alba. Alle 18.30 a palazzo San Francesco al via il “Wedding party” , dedicato alla filiera del matrimonio, grande evento conclusivo del cartellone.

X