IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

Musica e letteratura per il Santuario della Jenca

Un appuntamento culturale inedito, tra musica e letteratura, dedicato piccolo Santuario della Jenca, alle falde del Gran Sasso, per anni rifugio segreto di Giovanni Paolo II.

L’aula magna del Conservatorio “A.Casella” dell’Aquila ospiterà, il 14 dicembre alle 17, il concerto-lettura “Omaggio al Santaurio di Giovanni Paolo II. San Pietro della Jenca”. L’evento è stato organizzato dal Conservatorio dell’Aquila in collaborazione con la One Group edizioni.

Sul palco il Duo Anxur, formato da Marcella Coletti (pianoforte) e Luca Cervoni (oboe). La voce recitante sarà quella della giornalista e scrittrice aquilana Monica Pelliccione, autrice del libro “[i]San Pietro della Jenca[/i]”, di cui verranno letti alcuni brani.

Il programma prevede il saluto del presidente del Conservatorio “Casella” Rinaldo Tordera e del presidente One Group Francesca Pompa. La manifestazione entrerà nel vivo con il programma musicale, accompagnato dalla lettura dei testi del libro: Robert Schumann Romanza per Oboe e Pianoforte op.94 n 1; San Pietro della Jenca, misticismo e spiritualità; Richard Hofmann Notturno per Oboe e Pianoforte op. 81 n. 1; Wojtyla in preghiera tra i monti d’Abruzzo; Astor Piazzolla Oblivion; Dove tutto parla di Karol; Ennio Morricone Gabriel’s Oboe dal film “Mission”; Pensieri e parole.

«Il concerto-lettura si presenta come una rivisitazione, in chiave musicale, dell’esperienza mistica vissuta da Giovanni Paolo II, che il prossimo 27 maggio verrà proclamato Santo, sul Gran Sasso – afferma la scrittrice Monica Pelliccione – un appuntamento culturale inedito, che assume una particolare valenza nell’ottica di rilancio turistico-culturale del nostro territorio».

Monica Pelliccione, giornalista e scrittrice, è nata all’Aquila il 30 aprile 1973. La sua carriera inizia a 19 anni, quando partecipa ad un seminario del regista Rai, Franco Lazzaretti. Nel 1995 approda all’emittente televisiva TvUno. Cronista del quotidiano “Il Centro” dal 1997, è stata corrispondente dall’Abruzzo del portale Kataweb (L’Espresso) e dell’Agi. Dal 2004 è responsabile dell’ufficio stampa Cisl della provincia dell’Aquila. Tra gli incarichi rivestiti, quello di addetto stampa della Camera di commercio dell’Aquila, del Cresa e dell’Ordine dei medici. Nel 2005 esce il suo primo volume “[i]L’Aquila e il polo elettronico. Retroscena di una crisi[/i]” (edizioni Colacchi). Nel 2009 pubblica “[i]Nel nome di Celestino. Una nuova luce per L’Aquila[/i]”.

Il Duo Anxur nasce dall’idea dell’oboista Luca Cervoni e dalla pianista aquilana, Marcella Coletti, uniti nella vita, che hanno deciso di mettere insieme la loro grande esperienza artistica. Caratteristica principale della formazione è la grande versatilità e freschezza, che rende il duo capace di paziare dal barocco alle colonne sonore dei film, passando per il romanticismo, il moderno, senza tralasciare la musica popolare ed etnica. Sebbene di recente formazione, il duo Anxur annovera importannti esibizioni, tra le quali spicca il concerto nella sala convegni del Vaticano, nella Santa Sede.

X