IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

L’Abruzzo sostiene i ‘Paesi dipinti’

«Desidero ringraziare l’intero Consiglio regionale per aver approvato, con voto unanime, il progetto di legge sul riconoscimento di Treglio quale ‘Paese dell’Affresco’ e di Azzinano di Tossicia e Casoli di Atri quali ‘Paesi Dipinti’. Si tratta di borghi spesso di piccole dimensioni trasformati dai colori degli artisti in veri e propri musei a cielo aperto». Lo ha detto l’assessore regionale al Lavoro Paolo Gatti dopo l’approvazione del Consiglio regionale abruzzese dell’emendamento sui “Paesi Dipinti”.

L’originario progetto di legge prevedeva il riconoscimento di “Paese dell’Affresco” esclusivamente al Comune di Treglio (Chieti), nel rispetto dell’articolo 8 comma 1 dello Statuto regionale, non comportando oneri a carico del bilancio regionale. L’emendamento proposto da Paolo Gatti e sottoscritto dai consiglieri regionali Emiliano Di Matteo, Claudio Ruffini, Ricardo Chiavaroli, Antonio Menna, Cesare D’Alessandro e dal presidente della V Commissione, Nicoletta Verì, ha previsto, invece, di «valorizzare, documentare e promuovere l’arte della pittura parietale sull’intero territorio regionale e di insignire del riconoscimento istituzionale Treglio quale “Paese dell’Affresco”, Azzinano di Tossicia (Teramo) e Casoli di Atri (Teramo) quali “Paesi Dipinti”.

X