Quantcast

No al percorso Snam, si attiva il consiglio

L'assessore comunale alle Opere pubbliche, al Verde pubblico e ai Parchi Alfredo Moroni, a capo del coordinamento che si oppone al percorso appenninico del metanodotto Snam e si attiva per individuarne uno alternativo, ha espresso soddisfazione per la l'approvazione, da parte del Consiglio regionale, di una nuova risoluzione.

«Si tratta di un risultato importante - ha dichiarato Moroni - poiché la risoluzione è stata fortemente voluta dai Comitati antigasdotto e dai rappresentanti degli enti locali, che ringrazio unitamente ai Consiglieri regionali che hanno sottoscritto il documento, dimostrando sensibilità e attenzione nei confronti di una problematica che investe il futuro dell'intero territorio».

«Nei prossimi giorni - ha proseguito l'assessore - il coordinamento interregionale convocherà un'iniziativa pubblica per rilanciare le motivazioni del no al percorso scelto dalla Snam e ribadire l'alternativa rappresentata dal passaggio in mare dell'infrastruttura, percorso molto meno impattante e rischioso, sia in riferimento al rischio sismico che a quello ambientale, e con un costo complessivo equivalente al primo. Richiederemo inoltre con forza al Governo, ancora una volta, la convocazione di un tavolo interistituzionale per affrontare il problema e dare voce a tutti i soggetti interessati».