IlCapoluogo.it - L'aquila News: notizie in tempo reale di Cronaca, Politica, Stefania Pezzopane, Massimo Cialente, Pierpaolo Pietrucci,Collemaggio

«La riapertura di Campo Imperatore è un bluff»

La bufera di neve ha bloccato la riapertura degli impianti sciistici di Campo Imperatore, sul Gran Sasso d’Italia. A renderlo noto è stato il Centro Turistico Gran Sasso, che ha annunciato che la prima apertura dovrebbe slittare alla giornata di mercoledì. Secondo quanto riferito in una nota da sei consiglieri comunali dell’Aquila (Guido Quintino Liris, Luigi D’Eramo, Alessandro Piccinini, Emanuele Imprudente, Daniele Ferella, Raffaele Daniele), che contestano l’operato del sindaco Massimo Cialente, un’ala dell’albergo in quota è al momento senza energia elettrica, rendendo non fruibili le sedi operative di polizia e carabinieri.

«La riapertura di Campo Imperatore – scrivono i sei consiglieri – è stato un bluff. Grazie a Dio la bufera ha impedito che il bluff si trasformasse in disservizio per gli utenti. La mancanza di energia elettrica per tutta un’ala importante dell’albergo di Campo Imperatore non ha fermato il Consiglio d’amministrazione del Centro Turistico e il suo presidente: si è esultato e gridato vittoria quando non sono state fatte le opportune valutazioni su aspetti centrali dell’operatività della stazione sciistica. In primis, il Punto di primo Soccorso Medico: fa parte dell’ala dell’albergo inutilizzabile per motivi di mancato approvvigionamento di energia elettrica. Inoltre, non erano fruibili per gli stessi motivi neanche le sedi operative della Polizia di Stato e dei Carabinieri, entrambe ricadenti nell’ala dell’albergo non fornita di energia elettrica».

«Infine aggiungiamo che anche il nolo e la scuola sci non sono approvvigionate di energia elettrica perché ricadenti nella stessa ala dell’albergo, con un tanto facile quanto immaginabile disagio per coloro – sempre meno a dire il vero – affezionati che scelgono la montagna più alta dell’Appennino, la nostra Montagna, quale opzione turistica e sportiva».

Nei giorni scorsi gli operai dell’Enel avevano riparato un traliccio di media tensione – che alimenta la Funivia del Gran Sasso – danneggiato da una slavina.

X