Quantcast

Progetto C.a.s.e. Sassa al gelo

Più informazioni su

Persistono i problemi già segnalati all'impianto di riscaldamento del Progetto CASE di Sassa NSI e questa mattina un lettore del Capoluogo ha scritto l'ennesima mail di denuncia.

Fuori la colonnina registra - 7 gradi e dentro gli appartamenti la situazione non è migliore «da una decina di giorni - scrive il nostro lettore - ci riscaldiamo nei nostri appartamenti con le stufette elettriche, che, tra l'altro, consumano anche molto. I termosifoni non funzionano, ovvero lo fanno a intermittenza e non per tutti - aggiunge -. Quì, nella piastra n° 2, all'ultimo piano, la Manutencoop, è intevenuta (dopo innumerevoli chiamate e servizi giornalistici) ma, dopo un paio di giorni gli impianti di riscaldamento si sono bloccati di nuovo e siamo al freddo.

Possibile che non si riesca a pianificare un intervento serio, risolutore? Telefonate e telefonate, tutti i giorni e dal callcenter della Manutencopp sempre la stessa litania: 'abbiamo altre emergenze, dovete aspettare'».

Lo sfogo del nostro lettore prosegue con il timore che «questa società non abbia personale sufficiente per gestire i problemi nei progetti CASE e nei Map, anzi credo che per ottenere guadagni sempre più sostanziosi non assuma i tecnici necessari per gestire la situazione. Credo seriamente che a nessuno interessi più niente di nessuno. Sapete che rabbia, in questi giorni, dover pagare (giustamente) le bollette per i consumi appena arrivate e stare al freddo!

Più informazioni su