Quantcast

Decadenza Berlusconi, Chiodi esclude ripercussioni sull’Abruzzo

«A livello regionale non ci saranno ripercussioni. Il quadro è solido per quanto riguarda la maggioranza e i sondaggi ci vedono in crescita». Lo ha detto il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, a margine di una conferenza a Pescara, all'indomani della decadenza del senatore Silvio Berlusconi.

«Sapevamo da tempo che sarebbe andata così e ora vinceremo le elezioni senza Berlusconi al Senato - aggiunge Chiodi - l' estromissione di un concorrente politico forte, per alcuni, era indispensabile». Secondo il governatore «molti esponenti del Pd» erano convinti che «le questioni sul mancato coinvolgimento della Corte costituzionale sulla legge Severino erano fondate», ma per non alimentare le proteste del Movimento 5 Stelle avrebbero soprasseduto.