Prestigioso riconoscimento per un giornalista abruzzese

di Nando Giammarini*

Splendida serata di premiazione dei giornalisti Giustino Parisse (“Il Centro”) e Marco Frittella (Rai), da parte dell’Unar (Unione delle associazioni regionali del Lazio), con la collaborazione dell’associazione degli abruzzesi di Roma e del Cenacolo dei marchegiani. L'evento si è tenuto lo scorso 22 novembre nella splendida cornice della sala della Protomoteca in Campidoglio, a Roma.

Nonostante una pioggia gelida e battente si fosse abbattuta su diversi quartieri della Capitale rendendo difficili i vari spostamenti, la sala era piena e affollata per il particolare, straordinario, evento. Tutto era predisposto nei minimi particolari nello splendido scenario della sala della Protomoteca per il prestigioso premio giunto alla sua XVII edizione.

{{*ExtraImg_174286_ArtImgRight_300x192_}}Un pubblico riconoscimento degli abruzzesi al dottor Parisse per il suo costante impegno in difesa del cratere sismico, nonostante la difficile situazione che sta vivendo dal terribile sisma del 2009, è quanto di più giusto si potesse fare quale ringraziamento per la sua opera al servizio della difesa del territorio. Esprimiamo grande soddifazione per l’ambito riconoscimento al nostro conterraneo, a testimonianza che l’Abruzzo, terra forte e gentile per tradizione, è ricca di persone di alto profilo in grado di distinguersi per competenza e professionalità. Giustino, amo ricordarlo ai lettori di questa prestigiosa testata, è uomo schivo, lontano dai riflettori mediatici ma persona di elevato spessore culturale e umano che ha saputo raccontare - passo passo, con toni veritieri e di grande professionalità - gli ultimi quattro anni che hanno cambiato, per sempre, la storia dell’amata terra abruzzese e dell’intero Paese.

La toccante cerimonia di premiazione è stata aperta, nello stile della nostra gente da sempre generosa e solidale, con un minuto di silenzio per ricordare le vittime innocenti dell’alluvione Sarda. A seguire il saluto del segretario e del presidente dell’Unar che hanno illustrato il ruolo dell’associazione e le tante benefiche finalità che persevera. Ha preso quindi la parola Gianni Letta, che presentando il giornalista aquilano ha avuto parole di grande coinvolgimento anche emotivo, di encomio e ringraziamento per il suo operato. Lo stesso ha fatto l’assessore al Lavoro della Regione Marche presentando il giornalista Rai, che ha rammentato le sue origini da quando si occupava delle vicende del Comune di Ancona fino al suo impegno come quirinalista nel settennato presedenziale di Cossiga e come insegnante di giornalismo alla Luiss.

Il momento veramente toccante è stato quello della consegna dei premi ai due giornalisti tra commozione e applausi. Un pomeriggio denso di vicinanza e calore umano si respirava nell’aria della splendida sala, anche alla luce dei dialoghi in dialetto che si udivano tra il pubblico presente.

{{*ExtraImg_174287_ArtImgRight_300x192_}}Al completo la rappresentanza dell’Associazione abruzzese di Roma con il presidente De Vincenzo, il segretario Sciocchetti, un suo dirigente di primo piano, Arnaldo di Stefano e tanti amici del giornalista provenienti dall’Alta Valle dell’Aterno. Unica donna capistrellana presente, cara amica e collega, Patrizia Capodacqua, che nutrendo grande stima è particolarmente vicina al capo redattore de [i]Il Centro[/i] per la sua vicenda umana e in quanto estimatrice dei suoi libri usciti recentemente.

Presenti, inoltre, Dario Nanni, presidente della Commissione Lavori pubblici di Roma Capitale; Gemma Anzuni in rappresentanza del sindaco Marino, assente per impegni istituzionali; Nello Giammarini, capogruppo del Pd VI Municipio e l'onorevole De Laurentis. L’onorevole Legnini, assente poiché impegnato nei lavori parlamentari inerenti la legge di stabilità, ha inviato un messaggio di saluto in cui, oltre ad avere parole di congratulazioni ha messo in evidenza l’impegno del governo per la ricostruzione del cratere sismico. Un breve discorso di saluto e di ringraziamento dei premiati ha concluso, tra saluti e abbracci, lo splendido pomeriggio romano.

A Giustino Parisse, mio caro amico da lunga data, e a Marco Frittella i migliori auguri per il prestigioso riconoscimento, nella certezza che il loro impegno giornalistico, svolto con onestà intellettuale, passione e dedizione, si protrarrà all’infinito.

*lettore

[url"Torna al Network Blog dei Lettori"]http://ilcapoluogo.globalist.it/blogger/Il%20Blog%20dei%20Lettori[/url]