Un principe del piano all’Auditorium del Parco

Ospite nel cartellone della Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, torna a esibirsi nella sua città il pianista Carlo Grante, uno dei più attivi e apprezzati pianisti della discografia contemporanea e nome noto alla critica internazionale.

Il [i]recital[/i] si svolgerà all’Auditorium del Parco dell'Aquila domenica 17 novembre, con inizio alle ore 18. Il programma è certamente uno dei più accattivanti del repertorio pianistico: le prime quattro Ballate e i primi quattro Scherzi di Chopin. La scelta è stata indirizzata dalla nuova serie di Dvd che Grante sta realizzando per HH Promotions di Londra e Ella Studio di Vienna, che conterranno I Quadri di un’esposizione di Mussorgsky, Images di Debussy, varie sonate di Scarlatti, i 24 Preludi di Chopin, le Elegie di Busoni, Gaspard de la nuit e Rapsodia spagnola di Ravel e opere di Novak e Janacek e, quindi, proprio gli Scherzi e le Ballate di Chopin. Così, su invito dello stesso artista, la produzione sarà a L’Aquila e il [i]recital[/i] sarà registrato, entrando a far parte della serie.

Aquilano di nascita, Carlo Grante si è diplomato in pianoforte con Sergio Perticaroli al Conservatorio S. Cecilia di Roma, città in cui ha studiato composizione con Claudio Perugini, quindi in Usa con Ivan Davis, laureandosi all'Università di Miami e proseguendo con Rudolf Firkusny alla Juilliard School di New York. In seguito a Londra ha studiato con Alice Kezeradze-Pogorelich. L’attività concertistica, che presenta uno dei più vasti repertori pianistici contemporanei, lo porta ad esibirsi in importanti istituzioni concertistiche e sale di prestigio in Italia e all'estero con importanti orchestre. Alle sue molteplici attività musicali si aggiungono quelle editoriali, in qualità di studioso della letteratura pianistica.