AQ19, settimana decisiva per L’Aquila

Settimana decisiva per conoscere le sorti della candidatura dell’Aquila a Capitale Europea della Cultura 2019.

Il 12 novembre è in programma l’audizione presso il Ministero dei Beni Culturali per l’illustrazione dettagliata del Documento di candidatura, che è già stato presentato ufficialmente lo scorso 20 settembre.

La delegazione aquilana sarà composta dal sindaco, Massimo Cialente; la senatrice Stefania Pezzopane, presidente del Comitato promotore di AQ19; Errico Centofanti, coordinatore della candidatura; l’attrice Piera Degli Esposti; Enrico Di Giuseppantonio, presidente della Provincia di Chieti- presidente dell’Unione delle Province d’Abruzzo e vice presidente dell’Unione province Italiane; Fabrizio Magani direttore Regionale Beni Culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo; Sergio Dompè, presidente della Dompè Farmaceutici; Carlo Pirozzolo, segretario generale Comune dell’Aquila; Pierluigi Properzi consigliere Comunale dell’Aquila - Ordinario di Tecnica Urbanistica, Università dell’Aquila già vice presidente Istituto Nazionale di Urbanistica; Umberto Villante, Premio Feltrinelli - Ordinario di Fisica dello Spazio, Università dell’Aquila direttore International School of Space Science.

La delegazione aquilana dovrà rispondere alle domande dei giurati, sette scelti dall’Unione europea e sei dal ministero dei Beni culturali, coordinati dall’austriaco, Manfred Gaulhofer, direttore generale di Graz capitale europea della cultura 2003.

Sarà una sorta di esame orale: in mezz’ora i membri del Comitato per L’Aquila capitale dovranno raccontare la città e il territorio e, per un’altra mezzora, risponderanno alle domande dei giurati.

Al momento le città italiane candidate a capitali europee della cultura sono 21. Se L’Aquila supererà questa prima selezione, farà parte di una short list.

«Sarà una settimana decisiva - ha commentato Stefania Pezzopane - La squadra per l’audizione è stata scelta per dare forza alle diverse componenti del territorio e, soprattutto, per valorizzare l’aspetto contenutistico del progetto e le differenti tematiche del dossier. Faremo leva sulle nostre eccellenze per convincere la giuria internazionale».